La professionalità medica e la medicina complementare

I medici osteopati europei sono tutti dei Dottori in Medicina (M D)  con delle competenze di base nel campo della medicina tradizionale e delle loro specialità, come interfaccia di professionalità medica e  medicina complementare, quest’ultima attualmente largamente richiesta dal paziente.

1.1. La Carta della professionalità medica:

La carta della professionalità medica è basata sui tre principi fondamentali:

1.1.1. Il benessere di paziente ("salus aegroti suprema lex")

1.1.2. L'autonomia del paziente

1.1.3. L'imparzialità medica e sociale

1.2. Gli impegni di conseguire questi principi:

1.2.1. L'abilità professionale

1.2.2. L'onestà verso il paziente

1.2.3. La discrezione professionale

1.2.4. Un  buono rapporto medico-paziente

1.2.5. Una buona qualità di trattamento

1.2.6. Riduzione delle barriere nella cura del paziente

1.2.7. L’efficienza dei costi

1.2.8. Lo stato di scienza medica

1.2.9. La pubblicazione di conflitti di interesse

1.2.10. Collegialità

1.3. Affidabilità degli standard delle cure mediche osteopatiche

1.3.1. Un accurato metodo per le procedure di diagnosi e trattamento

1.3.2. L’impegno continuo per accrescere la conoscenza  e migliorare le proprie capacità.

1.3.3. La conoscenza dei propri limiti diagnostici e terapeutici

1.3.4. La conoscenza delle alternative più importanti nella diagnosi e terapia ed i loro limiti

1.3.5. Informare il paziente dei teorici ed empirici fondamenti su cui si basa il proprio processo di decisione

1.3.6. Rispetto per il paziente nelle sue priorità e sue decisioni individuali

1.3.7. Ragionevoli compensi per il lavoro medico eseguito

1.3.8. Evitare scorretti comportamenti riguardo l’esito del trattamento in corso nella ricerca di facili profitti.